Mastoplastica additiva scelta delle protesi

Mastoplastica additiva: la scelta delle protesi

Quando si comincia a pensare ad un seno più grande è importante non sottovalutare l’importanza di tutti gli aspetti legati alle protesi mammarie come la forma, le dimensioni e la garanzia dei materiali utilizzati e l’azienda fornitrice. Tutti fattori che richiedono una scelta accurata, approfondita e consapevole.

La forma delle protesi

In chirurgia del seno le tipologie di protesi mammarie sono sostanzialmente due: rotonde e anatomiche e per ognuna di queste esistono molte grandezze e misure (altezza, larghezza, proiezione)

Le protesi rotonde sono caratterizzate da una forma simmetrica che consente di riempire il seno anche nella parte superiore in modo omogeneo ed equilibrato.

Le protesi anatomiche o “a goccia”, hanno una forma che richiama molto il seno femminile essendo più sottili nella parte superiore e più proiettate nel polo inferiore. Inizialmente sviluppate per gli interventi di chirurgia ricostruttiva del seno, le protesi anatomiche sono ad oggi al pari delle rotonde, ugualmente utilizzate in chirurgia estetica.

La garanzia dei materiali

Sul mercato italiano sono disponibili numerose protesi mammarie in silicone che differiscono sensibilmente tra di loro per qualità, costo e sicurezza.

Le protesi migliori per l’aumento del volume del seno sono quelle approvate dalla FDA americana che vengono commercializzate con una particolare garanzia per la sicurezza dei materiali utilizzati negli impianti. Personalmente utilizzo solo questa tipologia di protesi.

Protesi mammarie per intervento di mastoplastica additiva

L’aspetto del seno dopo l’intervento

Per le pazienti che desiderano farsi un’idea più precisa sulla scelta delle dimensioni delle protesi, presso il mio studio c’è un completo un kit di prova contenente dei reggiseni speciali in cui vengono inserite le protesi scelte. Questo accorgimento, che completa la visita, garantisce una veritiera simulazione del risultato dell’intervento.

In questo modo le pazienti possono valutare realisticamente, oltre alla futura dimensione del proprio seno anche il profilo e la proiezione che potranno raggiungere con l’intervento.

La ricerca di un risultato naturale

La naturalezza del risultato si ottiene quando si scelgono le protesi più “giuste” per quel particolare tipo di seno rispettandone proporzioni, simmetria ed equilibrio. Si possono ottenere risultati assolutamente naturali sia con le protesi anatomiche sia con quelle rotonde, purché si adattino al profilo ed ai desideri di ciascuna paziente.

La mia filosofia è quella di far coincidere il più possibile i suggerimenti di “consulente” esperto di chirurgia senologica con le aspettative delle pazienti rimanendo sempre lontano dagli eccessi.

Per maggiori informazioni o per prenotazione una prima consulenza chiama il numero 049 8761670 o compila il modulo qui